Ti amo ma ti cancello (da facebook)

ti amo ti cancello da facebook Fa sorridere la storia di Ian Kerner che racconta di aver cancellato la moglie da facebook ottenendo come risultato un notevole miglioramento del rapporto. Sarà quindi vero che ad essere la tomba dell’amore non è più il matrimonio ma il social network che crea dipendenza? 

Ian Kerner ha dichiarato di non essere interessato al sovraccarico di informazioni che il social network rivelava di sua moglie e cancellandola da facebook ha potuto riscoprire imprevedibilità e la curiosità di conoscere con il dialogo particolari della sua vita, questa sua scelta ha condizionato positivamente il matrimonio e lo ha convinto a consigliare la stessa cosa a tutte le coppie.

Oltre ad eliminare il partner dai social sarebbe necessario tornare ai tempi passati in cui non c’erano dispositivi elettronici a distrarre gli innamorati durante le conversazioni quotidiane, le statistiche dimostrano che oltre il 25% delle coppie lamenta la distrazione del partner e oltre il 42% delle coppie tra i 18 e i 29 anni dichiarano di discutere per il tempo trascorso online a discapito della relazione.

Insomma, se vi amate davvero non usate i social per dirvelo ma organizzate una cena romantica … magari in uno degli splendidi ristoranti che vi consigliamo su Datanozze.it!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un tuo commento:

Ricerca per: