Budget ridotto? Ecco 10 Consigli per un Matrimonio low cost.

wedding

wedding budgetHai deciso che vuoi un matrimonio da sogno ma il portafogli è vuoto? Nessuno ha detto che per realizzare un matrimonio da favola sia, per forza, necessario un budget da milionari. Al bando le spese pazze e senza controllo, ecco una serie di consigli utili per risparmiare e goderti al meglio il giorno più bello.

  1. Prevedi le spese essenziali in maniera dettagliata. Per evitare uscite inattese e non preventivate ed evitare un’emorragia incontrollata del salvadanaio c’è un sistema semplice: stabilisci in anticipo un tetto massimo ed agisci di conseguenza. Con un budget limitato ma molto chiaro sarai in grado di suddividere le spese al meglio e potrai tenere sotto controllo le uscite, valutando come utilizzare il residuo.
  2. Scegli la data in maniera intelligente. La basta stagione ti permette di evitare i periodi più gettonati (e quindi più cari) e quindi ti garantisce una spesa minore. Se non vuoi rinunciare alla bella stagione, opta per un giorno infrasettimanale. Otterrai un duplice effetto: spenderai meno (è il sogno di tutti i ristoratori in realtà…) e ridurrai il numero dei partecipanti, dato che non tutti hanno modo di partecipare ad una cerimonia durante la settimana.
  3. Scegli con cura gli inviti. Non cadere nello squallido tranello degli inviti via mail o via whatsapp. Sono veramente tremendi ed indispettiscono gli invitati, che si sentono trascurati. Scegli invece un cartoncino classico e sobrio che potrai decorare anche personalmente (se sei una persona creativa) o far stampare con una spesa davvero ridotta.
  4. Fai qualche prova make up. Non è necessario ricorrere ad un truccatore professionista. Approfitta di una prova make up presso una delle profumerie della tua città e replica il risultato, se ti soddisfa, in autonomia. Trovi anche diversi tutorial on line con proposte originali o classiche facilmente realizzabili.
  5. Punta su un’acconciatura naturale. Evita pettinature costruite che non ti rappresentano, anche se sono di moda. Non presentarti con un’impalcatura di lacca in testa. Scegli un’acconciatura semplice, che metta in evidenza la tua bellezza e che ti permetta di non spendere un patrimonio.banconote
  6. Risparmiare sull’abito. Non vogliamo indurti a scegliere un abito che non ti piace. Tutt’altro! Ricordati che l’abito deve piacere a te, prima di tutto e se cominci la ricerca per tempo sicuramente troverai un modello delle collezioni passate a condizioni di favore. In alternativa considera sempre l’ipotesi di utilizzare l’abito di un parente (riadattare l’abito della mamma è sempre una soluzione apprezzata) o di acquistare un abito usato….del resto è stato indossato un solo giorno…
  7. Scegli scarpe alternative. Il bianco non è più obbligatorio ed è facile vedere spose che indossano calzature particolari o stranamente ordinarie. Non formalizzarti e scegli un modello comodo e che ti piace veramente. Pensa al fatto che potrai indossarle anche in altre occasioni e regolati di conseguenza. Per il dopo cena? Un paio di sandali minimali non guastano mai…
  8. Non rinunciare al fotografo. Potresti pentirtene. Con un po’ di ricerche mirate ed un po’ di tempo troverai la soluzione che fa per te. Gli scatti fotografici sono un ricordo importante e potrai stampare le immagini che preferisci, condividendo l’archivio con i tuoi amici grazie ai servizi disponibili in rete.
  9. Organizza al meglio il ricevimento. Non è necessario organizzare un pranzo e una cena faraonica cadendo poi sulla scelta di un vino di bassa qualità. Prova a vedere la cosa sotto un’altra prospettiva: riduci il numero degli invitati (ti sembrerà strano ma quel giorno ti ricorderai di poche persone), scegli un menù a chilometro zero e prevedi una formula mista, con antipasti e dolci a buffet. Riduci la quantità puntando sulla qualità.
  10. Infine…fatti valere. Mantieni il sangue freddo con i fornitori. Quando si parla di matrimonio tutti sono abituati a gonfiare le cifre ed è bene mantenere il controllo sulle diverse spese. Fai capire ai tuoi interlocutori che sei tu a sostenere la spesa e mettili in competizione per spuntare il prezzo migliore.

 

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un tuo commento:

Ricerca per: