Mese e giorno di nozze: Secondo le credenze non tutti sono uguali

calendario matrimonio

calendario-ridimDurante un appuntamento che doveva essere uguale agli altri ma che in realtà si è rivelato più suggestivo e romantico del solito, lui si è inginocchiato e anello alla mano si è deciso a pronunciare le fatidiche parole: “mi vuoi sposare?”.

Bene, il primo grande passo è stato fatto e nella più comune delle ipotesi in cui lei ha accettato in lacrime di gioia la proposta, quello che normalmente si fa è scegliere il periodo dell’anno e il giorno in cui si celebrerà il matrimonio.

Questo tipo di scelta, più delle altre, è condizionata soprattutto dagli impegni lavorati della coppia, considerato che subito dopo il giorno delle nozze ha inizio la luna di miele. La maggior parte degli sposi infatti opta per il periodo estivo, quindi maggio, giugno e luglio non troppo inoltrato per non incorrere in un caldo eccessivo. Ci sono poi quelle coppie che preferiscono il periodo invernale, lei perché lo ritiene più romantico e lui perché teme di dover cambiare almeno tre camice per evitare imbarazzanti aloni di sudore. Per quanto riguarda il giorno della settimana, invece, per ovvi motivi pratici e organizzativi, e per non mettere troppo in difficoltà gli invitati, il giorno più gettonato è il sabato.

Le credenze e le superstizioni però non la pensano allo stesso modo, anzi spesso vanno esattamente nel senso opposto. Allora, il lunedì è un giorno propizio in quanto è dedicato alla Luna, considerata l’astro e la dea delle spose, è un giorno che porta buona salute. In completa contraddizione con il famoso detto “di Venere e di Marte non si sposa e non si parte”, il martedì è giorno di ricchezza, il mercoledì è altrettanto propizio, il giovedì, invece, per carità, si dice che la sposa avrà molti dispiaceri. E per chi non vuole pensare che il venerdì, secondo la religione cristiana, sia un giorno di penitenza e quindi non adatto ad un’occasione di gioia, ma preferisce seguire la dea dell’amore, venerdì andrà benissimo perché questo è proprio il suo giorno. Il sabato che è il giorno in assoluto più gettonato dalle coppie per festeggiare il loro giorno, secondo la superstizione popolare è proprio quello meno adatto e più sfortunato per celebrare il matrimonio. Contrariamente poi a quanto accadeva nei secoli passati in cui la domenica era giorno di matrimonio, oggi invece i sacerdoti preferiscono evitare di celebrarli nella giornata dedicata interamente alla Messa dei fedeli. Ok..e il mese? Da gennaio ad aprile…tutto bene, amore, ricchezza e fortuna…a parte marzo che oltre alle gioie porta anche qualche pena..per la sua nota vena pazzerella! Maggio è da eliminare dal calendario di nozze, giugno è il mese ideale perché è quello dedicato a Giunone, la dea protettrice dell’amore e delle nozze. Luglio impone molta fatica per guadagnarsi da vivere, agosto invece è il mese che porta tanti cambiamenti. Settembre è allegria e ricchezza per gli sposi, ottobre invece poco denaro, ma l’amore non manca. Novembre, stranamente, darà felicità e dicembre suggellerà con la neve l’amore degli sposi.

Se siete superstiziosi e non volete sfidare la sorte ora sapete cosa fare…in caso contrario, sarete solo voi gli artefici del vostro futuro insieme, senza giorni o mesi che tengano!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un tuo commento:

Ricerca per: