La Lingerie della sposa

Intimo Sposa 2016 sotto l'abito

Dopo aver scelto l’abito, le scarpe e il tipo di acconciatura e di trucco che vi renderanno la sposa più bella del mondo, vi siete ricordate di pensare all’intimo che indosserete?! È vero che quello che c’è sotto l’abito da sposa è un particolare privato che avrete il piacere di condividere solo con il vostro futuro marito, ma è anche vero che la lingerie che sceglierete dovrà essere funzionale prima ancora che bella e sexy, quindi è un elemento da non sottovalutare se non volete correre il rischio di dover ricorrere alle mutandine meno scomode che avete dentro il vostro cassetto!

Quando ci si immagina la biancheria che una sposa potrebbe indossare sotto il proprio abito, quasi sempre pizzi e trasparenze sexy sono il primo pensiero….ma in realtà, nella maggior parte dei casi, così non è. Questo perché la prima cosa da considerare quando si sceglie la biancheria da sposa è la sua comodità e, soprattutto, la sua perfetta adattabilità con il tipo di abito scelto. Per essere più chiari…se il vostro abito da sposa è più o meno liscio ma comunque aderente e scivolante…il reggiseno, le mutandine o il body dovranno essere assolutamente lisci, privi di cuciture e di elastici, per evitare di segnare l’abito e di creare orribili bozzetti di ciccia, quindi microfibra o seta andranno benissimo. Un modello sgambato poi sarebbe perfetto, così avrete glutei e fianchi liberi.

Ovviamente chi ha optato per un abito vaporoso potrà osare molto di più, ma mi raccomando di badare sempre anche alla funzionalità…dovete indossare quella biancheria per tante ore e dovrete essere libere di muovervi senza fastidi! Anche il colore della biancheria potrebbe sembrare scontato, e invece no, perché il bianco potrebbe essere troppo diverso e più acceso rispetto a quello dell’abito e quindi non adatto, per cui è consigliabile privilegiare l’effetto nudo, cioè il color carne il cui vantaggio è proprio quello di essere invisibile sotto i vestiti bianchi.

Per quanto riguarda invece il reggiseno, se la vostra sarta non ritiene di poterlo cucire all’interno del bustino dell’abito, che in realtà sarebbe l’opzione più comoda, nel caso in cui siate dotate di un decolletè abbondante e generoso, non vi resta che acquistare un reggiseno sostenente, possibilmente a balconcino con ferretto, soprattutto se il vestito è privo di bretelline. In ogni caso, è consigliabile recarsi alle prove dell’abito già dotate del reggiseno che indosserete il giorno del matrimonio.

Le calze…tradizione vuole che vadano indossate sempre e comunque sia di inverno che di estate, velate e finissime, possibilmente color carne. Chi ha un abito stretto in vita potrà optare per le più sexy autoreggenti o reggicalze. E mi raccomando…accertatevi di avere uno o due paia di calze di ricambio nel vostro beauty, non si sa mai!

Ultima, ma non per importanza, la giarrettiera. Se il vostro abito è troppo aderente e non vi consente di indossarla, procuratevene comunque una…la indosserete solo al momento del simpaticissimo rito della giarrettiera.

In ogni caso, non preoccupatevi perché avrete tutta la luna di miele per incantare vostro marito con della lingerie sexy e irresistibile!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un tuo commento:

Ricerca per: