Una piccola cerimonia ed un grande ricevimento… si può fare?

cerimonia ricevimento matrimonio

Sono sempre di più le coppie italiane che hanno scelto di seguire una tendenza che come spesso accade viene dagli USA, parliamo della possibilità di creare un matrimonio che preveda una piccola cerimonia, molto intima, in forma privata, al cospetto di pochissimi invitati ed un ricevimento dalle dimensioni ben più grandi e con un numero importante di ospiti.

Se avete sempre sognato di camminare lungo la navata di una piccola chiesetta alla quale siete legati per motivi affettivi e siate consci che essa non potrebbe mai contenere centinaia di invitati, eppure vorreste condividere con tutti i vostri amici e parenti un evento così bello ed importante nelle vostre vite, la soluzione è quella di creare due inviti (uno per invitare un gruppo più piccolo sia per la vostra cerimonia e il ricevimento, e uno invitando il resto dei vostri ospiti solo per il ricevimento) o, per mantenere i costi un po’ più bassi, si potrebbe includere nell’invito principale un invito solo per la cerimonia destinato al piccolo gruppo di ospiti che saranno invitati, ma questo potrebbe creare confusione ed indurre gli invitati a chiedere informazioni riguardo la cerimonia ed a presentarsi lo stesso. Se la vostra idea è quella di avere solo famiglia e testimoni in chiesa o presso la sala comunale in caso di rito civile, non dovrete far altro che comunicarlo direttamente agli invitati e mandare un invito per il solo ricevimento a tutti gli altri ospiti.

Effettivamente la cosa potrebbe sembrare un po’ macchinosa, ma non lo è e molte coppie stanno cercando di creare un evento che sia scandito cronologicamente in modo da permettere a tutti di godere del matrimonio. Pensate ad esempio a chi voglia da sempre organizzare una cena, ma trovi la sua chiesa disponibile solo di mattina e quindi opti per un pranzo in famiglia subito dopo la cerimonia ed un ricevimento vero e proprio la sera, partendo dall’aperitivo e concludendo con il taglio della torta e la serata danzante. Questo permetterebbe a voi Sposi di trasformare il vostro matrimonio in un’intera giornata di festeggiamenti e di aver modo di godervi dapprima l’intimità ed il calore dei vostri cari per poi pensare solo a divertirvi durante il ricevimento. Per la sposa sono stati creati abiti che possano trasformarsi dopo la cerimonia in un look più adatto ad una serata meno condizionata dal bon ton della cerimonia o addirittura si può pensare ad un cambio d’abito.

Inoltre, molti fotografi oggi propongono la proiezione delle foto della cerimonia durante il ricevimento in modo da poter condividere con tutti gli invitati, anche con chi non era presente, gli attimi salienti del vostro “Sì”.
Tutto sarà più semplice, avrete a disposizione più tempo da dedicare ad ogni ospite ed a voi stessi, godendovi ogni parte del vostro matrimonio in modo più intenso.

Ovviamente, questa formula vale solo per matrimoni che prevedano cerimonie intime e non viceversa, in quanto non sarebbe cortese invitare qualcuno solo alla cerimonia e non al ricevimento.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lascia un tuo commento:

Ricerca per: